La Stagione 2015/2016

Al 30 Giugno si è conclusa la stagione 2015/2016 e come fatto alla splendida festa di fine stagione, mi sembra doveroso portare tutti a conoscenza dei risultati ottenuto e del lavoro fatto. Come non mai questo anno è stato costruito con un lavoro condiviso e partecipato pertanto ci tengo che tutti voi ne siate a conoscenza, ne possiate trarre le vostre conclusioni e magari esserne felici e soddisfatti.

Siamo partiti a Ottobre con delle priorità: Progetto tutor, Collaborazione designatori, Unità di Gruppo, Progetto Gapperilgap, Riorganizzazione riunioni, Reclutamento, Crescita tecnica e area didattica.

E’ stato un anno piuttosto difficile e intenso, dovevamo fare tante, tantissime cose e ogni cosa era collegata ad un’altra per cui, per priorità, ci siamo messi a lavorare subito sulle esigenze principali del GAP: un gruppo di lavoro da creare che si autoalimentasse e che facesse nascere la voglia di aiutarci (Progetto Gapperilgap), dovevamo seguire i pochi giovani tesserati rimasti motivandoli a crescere e migliorare (Progetto Tutor) ma dovevamo anche fare tanto reclutamento per riuscire a coprire le gare e seguire questi ragazzi per tenerceli stretti (Progetto Molecole di GAP), infine dovevamo lavorare anche per la crescita tecnica del gruppo (Ripresa gare, Area didattica). Tanto da fare ma poco tempo… se adesso ripenso a Settembre invece mi sembra sia passata una vita con tutto quello che abbiamo vissuto:

Già… ne abbiamo fatte di cose, nel video abbiamo voluto racchiuderle per riviverle insieme: i selfie per il volantino, le cene post gare, il manifesto del corso con tutte le vostre faccinedi distribuito in tutta la provincia, al Palaverde e tramite Social Network, la videocamera per la crescita tecnica, le designazioni dei mini per il Palaverde, il progetto tutor, i corsi nelle scuole e nelle società, i 3 corsi effettuati, tutti i vari molteplici tornei arbitrati dai nostri piccoli con la supervisione degli instancabili tutor e istruttori, le riunioni per stazioni, la cena di Natale in cui eravamo tantissimi, la lotteria, i premi, il progetto molecole di GAP che ha visto collaborare moltissimi arbitri nazionali e regionali, le clip e i quiz sul nostro sito, gli incontri delle selezioni, il torneo dei GAP e per finire la Grande Festa del GAP!

Questo è tutto quello che abbiamo fatto per raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Vediamo un po’ di numeri per capire se poi questo lavoro ha portato qualche risultato.

Diapositiva4

Ufficiali di campo: siamo partiti da 44 Ufficiali di Campo di cui poco meno di metà attivi e grazie al corso effettuato siamo arrivati a 59. Con il loro innesto siamo riusciti a diminuire il numero di gare per tesserato arrivato ormai a numeri insostenibili. Negli Ufficiali di Campo abbiamo avviato un Progetto Tutor d’Eccellenza, lavorando con meno persone rispetto a quanti hanno lavorato con gli arbitri poiché, essendo i numeri più contenuti e visto il tipo di impiego dei ragazzi, si è optato per focalizzarsi su una veloce crescita tecnica. Sono pervenuti al CIA più di 50 rapporti tutor tutti estremamente precisi, completi e istruttivi.

Diapositiva5Arbitri: il numero di tesserati non era affatto sufficiente per coprire le oltre 1700 gare in programma, per cui ci siamo focalizzati in prima battuta sul recuperare i ragazzi che avevano frequentato i corsi negli anni precedenti ma che non avevano poi portato a termine il tesseramento, quindi lanciando un massiccio lavoro di reclutamento, abbiamo fatto due corsi, uno a Spresiano e uno a Castelfranco. Il numero di tesserati sceso fino a toccare quota 72 è stato risollevato arrivando a quota 126. Un grande innesto di piccoli, appassionati e volenterosi ragazzi che hanno intrapreso la “carriera” da arbitro: più di 70 nuovi elementi.

Una volta tesserati, il Progetto Tutor coadiuvato da Molecole di GAP, ha dato un impulso fondamentale per farli crescere velocemente e seguirli sui campi limitando l’elevato rischio di perderli nelle prime gare. Abbiamo chiuso la stagione con 390 rapporti pervenuti, 120 arbitri visti, pari a 5 rapporti di media ad arbitro!

Diapositiva6Tutto questo ci ha permesso di raggiungere un numero di tesserati attivi sufficiente a designare fino all’Under 13 in doppio arbitraggio.

Diapositiva9Sono state designate circa 200 gare in più rispetto alla stagione precedente diminuendo quelle dirette in singolo e aumentando quelle in doppio arbitraggio. Altro dato interessante è il numero di partite medie per arbitro sceso da 27 a 22:  l’inserimento dei ragazzi giovani e dei nuovi miniarbitri infatti ci ha permesso di designare più gare in doppio, dove prima non mandavamo neanche un arbitro, chiedendo un piccolo sforzo, in termini di disponibilità, ai ragazzi più grandi. Grazie alla collaborazione dei designatori siamo riusciti a raggiungere questo risultato che ha permesso agli arbitri nuovi di andare subito in campo freschi dei corsi e crescere velocemente seguendo i consigli dei colleghi più esperti, dimostrando miglioramenti significativi di partita in partita.

 

Diapositiva10

Fra tutti i numeri che vedete nei grafici di questo post, quello che più mi fa piacere mi riempie di gioia è questo: Il progetto Gapperilgap ha contato 618 azioni fatte per il GAP, per 618 volte qualcuno ha fatto qualcosa di bello e di altruista, 62 persone si sono coinvolte e hanno dato una mano, piccola o grande ma l’hanno data. Di media, ogni giorno sono state fatte 3 azioni per il GAP, credo sia un risultato veramente bello e che fa onore a tutti voi. All’inizio dell’anno volevo mettere un punteggio diverso in base all’azione fatta ma poi ho riflettuto che fosse giusto premiare in egual modo tutti quelli che hanno fatto qualcosa per la crescita del nostro gruppo in base alla propria disponibilità ed esperienza, chi svuota l’armadio con una divisa da dare ad un ragazzo o chi si sveglia alle 5 del mattino per accompagnare i miniarbitri ad un torneo, sono sicuramente due impegni diversi ma è sempre qualcosa per il GAP e come vi dicevo a Settembre, ne avevamo proprio bisogno di questi gesti perché tornasse ad essere di ognuno di noi il Nostro stupendo GAP.

Andrei avanti a scrivere tanto altro dopo questa stagione ma quella nuova già scalpita e già in settimana si comincia a programmarla per cui concludo…

stat fine anno 2016 (1)Sono certo di una cosa, tutto questo non sarebbe mai stato possibile se non grazie a chi, magari guardandomi come un pazzo nella prima riunione in Ghirada, ha creduto in me e in questo ambizioso progetto per il nostro GAP, chi ha voluto accettare la sfida e rimboccarsi le maniche dandomi una mano in questa stagione.  Molti mi avranno sentito dire ai corsi e in altre occasioni che la pallacanestro, il mondo arbitrale, mi ha dato tantissimo permettendomi di conoscere luoghi e persone speciali, anche questa stagione, come le ultime 22 concluse nella mia vita mi ha fatto conoscere persone straordinarie con cui ho avuto il piacere e l’onore di collaborare, ragazzi veramente fantastici che non si sono mai tirati indietro e che si sono fatti in quattro per aiutarmi a fare andare bene le cose. Non li cito perché sanno benissimo chi sono, ecco a voi, alla pallacanestro, al mondo arbitrale, al nostro Comitato Provinciale per la fiducia datami, a tutti quelli che hanno collaborato e a tutto il meraviglioso GAP di Treviso un GRAZIE veramente di cuore.

Paolo Benedetti

 

 

 

 

 

 

Un commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.