Riccardo Rebellato è il nuovo responsabile miniarbitri

I numeri dei nostri ragazzi tesserati continuano ad aumentare e l’impegno richiesto al CIA e al suo Staff è in continua crescita ma… certo non ci lamentiamo… ne siamo ultra felici. Purtroppo però non tutti riescono e possono incrementare il loro impegno e quindi delle volte, fare un passo indietro per lasciare spazio a chi ha più tempo da dedicare, è indubbiamente un atteggiamento di rispetto e dedizione al gruppo. Così è successo al nostro Marco Pietrobon che, per i suoi impegni personali e universitari, ha lasciato l’incarico di responsabile miniarbitri. Prima di presentarvi il nuovo responsabile, permetteteci un ringraziamento a Marco per tutto il lavoro che ha svolto e anche per la sua sofferta scelta. Marco comunque continuerà ad aiutarci come istruttore.

Il suo posto è stato preso da Riccardo Rebellato, classe 96, arbitro di Serie D che da inizio anno ha sempre dimostrato grande passione, serietà e capacità nel lavorare con i ragazzi più giovani. Ha accettato l’incarico con grande entusiasmo e grinta supportato da tutto lo staff Miniarbitri! Siamo sicuri che Riccardo ci metterà anima e corpo per i nostri più di 70 piccoli arbitri creando un ambiente e un gruppo positivo di crescita e divertimento. A lui va il nostro in bocca al lupo!!!

Ma l’augurio non viene solo da parte nostra, tutto lo staff ha voluto esprimere un suo messaggio di augurio a Riccardo che vi riportiamo. Cominciamo dal responsabile uscente, Marco Pietrobon: “Ringrazio tutti ma a malincuore devo rinunciare perchè i miei impegni personali e universitari non mi permettono di farlo al meglio. Per quanto ci tengo ai ragazzi credo sia meglio fare un passo indietro e lasciare spazio ad una persona come Riccardo che, per quanto lo conosco, sono certo potrà mettere più tempo e cuore di me a seguire il nostro fantastico gruppo. Io ovviamente continuerò a lavorare con i mini in campo e in palestra cercando di dare tutto l’aiuto possibile.”

Passiamo agli altri istruttori,

Daniele Barbagallo: “Una persona molto matura, responsabile, pronta, che sicuramente sarà impegnato positivamente nel lavoro da svolgere e assolutamente in grado sia tecnicamente che sul lato umano. Mi auguro che inizierà bene questa sua nuova avventura e gli faccio il mio in bocca al lupo. Mi aspetto che ci sia un inizio subito positivo in quanto i ragazzi lo conoscono già come arbitro e il fatto di essere molto giovane avrà un approccio positivo immediatamente”

Gianmaria Bortolotto: “Riccardo è la persona giusta, è disponibile e mi sembra anche, tolgo il mi sembra, preparata. Mi aspetto da Riccardo che favorisca la crescita del gruppo e gli auguro la collaborazione da parte di tutto.”

e per finire il nostro capo istruttore, il nostro Andrea Zangrando: “Un ragazzo che mi auguro voglia intraprendere questo ruolo con grande passione e voglia. Di sicuro, per quanto ha dimostrato fino ad oggi da inizio anno, è un ragazzo che ci sta mettendo passione. Gli piace lavorare con i giovani e questo è indispensabile perché raggiunga i suoi obiettivi sia nel settore miniarbitri che arbitralmente parlando; perché non dimentichiamo che lavorare con i miniarbitri aiuta anche una crescita arbitrale. Mi aspetto un po’ di verve, un po’ di grinta, idee, dedizione, mi aspetto la nascita di un gruppo che condividano, oltre alle avventure in campo, anche un sentimento di voglia di incontrarsi. Un grande in bocca al lupo a Riccardo!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.