Minuto di silenzio weekend 9/10 ottobre

Il presidente della F.I.P. Dino Meneghin, accogliendo l’invito del presidente del C.O.N.I. Giovanni Petrucci, ha disposto di far osservare un minuto di silenzio su tutti i campi per onorare la memoria dei quattro alpini caduti in Afghanistan.

La ricostruzione dei fatti.

Le quattro vittime (tra cui anche un sardo) erano a bordo del Lince, in servizio di scorta a un convoglio di 70 camion civili. Gli automezzi rientravano verso ovest dopo aver trasportato materiali per l’allestimento della base operativa avanzata di Gulistan, denominata Ice.
L’attentato è avvenuto a circa 200 chilometri a est di Farah, al confine con l’Helmand. Si tratta di uno dei tre distretti di cui solo di recente è stata affidata la responsabilita’ ai militari italiani.
Sono tutti alpini del 7/o reggimento di Belluno. Il reparto dei cinque, secondo quanto si è appreso, si trovava già da mesi in Afghanistan ed è prossimo al rientro in Italia.

Le vittime.

Sebastiano Ville, di 27 anni, originario di Francofonte, paese del Siracusano; Marco Pedone, di 23 anni, caporalmaggiore di Patu’, (Lecce); Gianmarco Manca, caporalmaggiore, di 32 anni, di Alghero (Sassari); Francesco Vannozzi, di 26 anni, di Pisa. Il ferito e’ Luca Cornacchia, di 31 anni, di Pescina (L’Aquila).

Il mondo del basket è vicino ed esprime un profondo cordoglio alle famiglie del primo caporal maggiore Gianmarco Manca, del primo caporal maggiore Sebastiano Ville, del primo caporal maggiore Francesco Vannozzi e del caporal maggiore Marco Pedone.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.gaptreviso.it/wordpress/minuto-di-silenzio-weekend-910-ottobre/
Twitter
Visit Us
Instagram

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.