E’ mancato Antonio Gaino

Con grande dispiacere comunichiamo la scomparsa di un Amico del nostro GAP, Antonio Gaino, dirigente dell’Oderzo. Antonio è mancato mercoledì dopo mesi di malattia. E’ sempre stato un amico del nostro GAP contribuendo alla crescita del nostro gruppo dandoci modo di organizzare tre corsi arbitri a Oderzo e mettendosi sempre a disposizione per qualunque attività tecnica.

Lo ricordiamo riportando le parole scritte da Gianluigi Bullo, nostro arbitro Benemerito:

“Ciao a tutti, purtroppo mi sento in dovere di comunicarvi il lutto che ha colpito la Società dell’Ormelle e tutto il basket.

 E’ mancato Antonio Gaino, di 52 anni, dirigente della Pallacanestro Opitergina da anni.

 Entrato nel mondo del Basket per amicizia e si e’ subito appassionato a questo sport di squadra, anche se era un tennista di buon livello.

Sempre legato alla Pallacanestro Oderzo, la dirigenza della Società gli aveva dato in gestione le attività del Palazzetto, l’organizzazione delle squadre e degli allenamenti, la responsabilità nelle varie manifestazioni, affinchè tutto fosse organizzato e funzionante.

Negli anni si e’ legato molto prima agli Evergreen di Ormelle, con i quali era tesserato come dirigente e faceva parte dello staff organizzativo e poi anche agli NBO di Oderzo.

Sempre presente alle partite, nelle quali dava sempre la propria disponibilità per la compilazione del referto di gara, sempre molto critico con gli allenatori, ha dimostrato di capirne di basket molto più di tanti addetti “ufficiali”.

“Tony” stava a tutti gli scherzi, anche se di indole permalosa, era allegro, si ricorda ancora il taglio dei capelli alla cena dopo la vittoria degli Evergreen nel 2010 contro il Vecio Basket San Dona’: una scommessa con coach Zemignani sulla vittoria finale.

Tony era molto severo con i ragazzini del basket, ma voleva bene a tutti come fossero suoi ragazzi e tutti gliene volevano.

Poi l’ultima apparizione ufficiale alla cena dei 10 anni degli Evergreen, in cui e’ stato premiato ed era emozionatissimo.

Antonio era una persona buona, con un cuore d’oro, aiutava tutti, se c’era un problema da affrontare o un lavoro da fare lui era disponibile: sempre.

Vogliamo ricordarlo così, sorridente, emozionato, felice.

 Ciao Tony, siamo certi che da lassù, farai il tifo per la tua squadra e per il basket!”

I funerali si svolgeranno sabato alle ore 10.30 presso il Duomo di Oderzo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.